La Musica incontra la Pittura

Come sappiamo, il 2017 sarà un anno importante per la Società Filarmonica di Carmagnola, che si appresta a celebrare il 180esimo anniversario dalla sua fondazione (1837 – 2017).

Tra le iniziative che Amministratori e Musici hanno messo in cantiere per festeggiare degnamente la ricorrenza, c’è stata la richiesta di collaborazione ai numerosi artisti carmagnolesi per realizzare un connubio tra musica ed arte che potesse offrire un valore aggiunto ed importante per i nostri concittadini e per tutti noi.

Gli artisti che hanno aderito hanno preparato o stanno preparando un disegno, un bozzetto o una tela di soggetto attinente alla banda ed alla sua musica, da affidare in custodia alla Società Filarmonica che le utilizzerà per rendere più ricchi ed accattivanti i vari eventi che si susseguiranno in città.

Il momento più significativo e di maggiore impatto sarà sicuramente la mostra dedicata ai 180 anni della Filarmonica che allestiremo a settembre in occasione della Sagra del Peperone nella chiesa di San Rocco, dove le opere avranno un posto importante a fianco dei cimeli che hanno fatto la storia della Società Filarmonica in questi 180 anni.

In questa sezione del nostro sito cercheremo di offrire una anticipazione di quanto sarà possibile ammirare in San Rocco ed in altre occasioni in città. Man mano che le opere arriveranno, ne pubblicheremo le foto e, qualora disponibili, i dati tecnici e le presentazioni e dediche degli autori stessi.

Tonino Giraudo

Flautista della Società Filarmonica di Carmagnola
Olio su tela
65 x 50
2007

Quest’opera dell’artista carmagnolese ritrae una giovane componente della nostra Filarmoinca, a voi scoprire chi…

Piero Rasero

Sinfonia d’autunno
Olio su tela
40X50
2017

“Le note sono colori, i loro accostamenti la musica. Ogni stagione compone le sue sinfonie e le vigne, in autunno, le interpretano in un tripudio di colori, tonalità, sfumature.
Dedico questo mio tentativo di interpretare la sinfonia delle vigne nelle Langhe alla storica Filarmonica Carmagnolese, interprete superba di brani musicali.
Con profonda stima ed affetto”
Piero Rasero
Luigi Argentero

Natura morta con strumenti musicali
Olio su tela
80 x 60
2017

Luigi Argentero

Natura morta con strumenti musicali
Olio su tela
80 x 60
2017

Michela Redana

Olio su tela, tecnica impressionista
35×40 (2 quadri)
2017

Elena Locci

A cuor leggero
Olio e Collage su tela
2017

“Il dipinto è stato idealizzato e creato una notte di primavera,
ascoltavo le dolci note di un disco (Le Onde – Ludovico Einaudi)
il pennello intinto di colore ad olio scivolava sulla tela e le ore si persero in quell’opera che finii con un collage, ritagliando da una vecchia rivista l’inizio di un’opera a me sconosciuta ma dal titolo perfetto:
“a cuor leggero”.  Poiché la musica rapisce i sensi e l’anima si culla all’infinito fra i sogni più belli…”

Elena

Mauri (Maurizio Oddenino)

Spazio e Armonia
Smalto su tela
60×80
2014

Mariarosa Gaude

La Filarmonica per le vie della città
Acquerello
2017

Roberto Mudadu

A ciascuno il suo violino
Pastelli
2017

Margherita Vaschetti

Feeling
tecnica mista su tavola
43×67
2017
“La musica è evocativa e accompagna da sempre la pittura.
Davanti alla tela i pennelli aspettano di tracciare i primi segni e con la musica il viaggio comincia alla ricerca di armonie fuori e dentro di me, dove il mondo reale diventa pura illusione e dove infine comprendo che ciò che cerco non è altro da me, ma me stessa”
Margherita Vaschetti

Grazia Bosco

“Musicalità”
Acquerello ed acrilico su carta
30×40
2017

“La musica è un linguaggio universale che tocca direttamente il cuore; è armoniosità e dolcezza di suoni.
Quest’opera vuole essere un omaggio ai musicisti della Società Filarmonica di Carmagnola, che con passione e bravura da 180 anni ci regalano bellissime emozioni.”
Grazia Bosco

Walter Tesio

Tutta la musica è colore
Acquerello ed acrilico
35X50
2017

Domenico Audisio

Passioni
acrilico su tavola

“La pittura e, negli ultimi anni, la musica e i balli tradizionali delle Valli Occitane mi hanno regalato nuovi stimoli e “passioni”.
Ho rappresentato sullo sfondo tavolozza e pennelli e in primo piano un clarinetto con uno spartito. Questo  strumento, accompagnato da organetto, violino e ghironda, è tipico dei gruppi musicali occitani.”
Domenico Audisio

 

Mauri (Maurizio Oddenino)

Dedicato a “NUTO”
Smalto e collage di carta su tavola di legno
180x43x5,5
2014